Passione Honda On-Off

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

Autore Topic: http://archiviostorico.gazzetta.it/2011/aprile/14/Crossrunner_turistica_Honda_co  (Letto 533 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Murdock

  • Socio VCI/TCI
  • Direttivo Club
  • Sr. Member
  • *
  • Gradimento del post: +99/-27
  • Offline Offline
  • Post: 13583
  • Anno immatricolazione: 02/2019
  • Città: Rimini
  • Km: Sempre pochi
  • Moto in uso: CRF1000L 2019 ADVENTURE SPORT HRC COLOR
  • SOCIO - CONSIGLIERE VCI - TCI
    • http://www.varaderoclubitalia.it/club/index.php

14 aprile 2011
Crossrunner La turistica Honda con l' anima enduro
Il telaio e il 4 cilindri sono della stradale VFR800, ma l' aspetto è da fuoristrada. Costa 10.900

PAOLO SARDI Si scrive Crossrunner, si potrebbe leggere crossover. Per trovare una definizione adatta alla moto totale Honda bisogna attingere al mondo delle auto, non potendola inquadrare negli schemi tipici delle due ruote: l' ossatura è da sport-touring, il look tende alle maxi enduro. La linea della Honda Crossrunner è moderna e personale, con tagli geometrici, una parte centrale massiccia e una coda snella. L' elemento più originale è il frontale, con un piccolo becco sotto il faro e un parabrezza appuntito dietro il quale c' è una strumentazione digitale con display multifunzione. Stradale Sotto la carrozzeria, la Crossrunner è gemella dell' ultima VFR 800, modello che ha dominato la scena delle sport-touring per circa 25 anni. Da lei arrivano il telaio a doppio trave in alluminio, il forcellone monobraccio e la forcella con steli da 43 millimetri, e con un' escursione delle sospensioni incrementata pensando allo sterrato. Stessa origine per il motore che è un raffinato 4 cilindri a V di 90° da 782 cmc con fasatura variabile delle valvole VTec: eroga 102 Cv con una coppia massima di 72,8 Nm. Di origine stradale sono pure le ruote da 17" e con pneumatici Pirelli Scorpion Trail bimescola studiati proprio per questa Crossrunner. Enduro Le contaminazioni dal mondo enduro si colgono invece meglio in sella, alta 816 mm, quota che permette quasi a tutti di poggiare bene i piedi. Il manubrio è largo e rialzato e regala una sensazione di buon controllo. Il peso, 240 kg in ordine di marcia, si fa sentire solo nelle manovre da fermo. In sella Basta guadagnare velocità perché la Crossrunner si dimostri l' ennesima Honda che si fa dare del tu, azzeccando traiettoria e inclinazione ideali. Le sospensioni se la cavano bene alle andature allegre come sullo sconnesso, con una buona protezione aerodinamica, frutto di oltre 120 sedute in galleria del vento. Il motore conferma le buone qualità, elastico in ripresa e con un buon allungo. I tecnici hanno lavorato di fino per eliminare il brusco cambio di passo attorno ai 7.000 giri che accusava la VFR, l' erogazione è piena e piuttosto lineare, quasi da bicilindrico, per la gioia anche del passeggero, che può contare su un' ampia porzione di sella, pratiche maniglie e comode pedane. Accessori Per esaltare la vocazione turistica ecco poi una lunga lista di accessori dedicati, dalle borse laterali al bauletto, passando per manopole riscaldabili, cavalletto centrale e cupolino maggiorato. È invece di serie l' Abs con sistema di frenata integrale, compreso nel prezzo di 10.990 . **** IL NOSTRO GIUDIZIO sì Telaio Ispira subito confidenza: la guida è facile e gustosa. Prestazioni Soddisfano anche i palati più sportivi. Finiture Sono buone, come da tradizione della Casa numero 1 al mondo no Sottosella Si sente la mancanza di un vano portaoggetti. Motore Il V4 ha sempre consumato abbastanza: questo modello: ha medie di 14-15 km/litro. Linea È originale ma un po' pesante.
Connesso
Mirco
Rimini
--------------------