Passione Honda On-Off

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

Autore Topic: Honda annuncia l'arrivo della RC213V stradale nel 2014  (Letto 539 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Murdock

  • Socio VCI/TCI
  • Direttivo Club
  • Sr. Member
  • *
  • Gradimento del post: +99/-27
  • Offline Offline
  • Post: 13580
  • Anno immatricolazione: 02/2019
  • Città: Rimini
  • Km: Sempre pochi
  • Moto in uso: CRF1000L 2019 ADVENTURE SPORT HRC COLOR
  • SOCIO - CONSIGLIERE VCI - TCI
    • http://www.varaderoclubitalia.it/club/index.php
Honda annuncia l'arrivo della RC213V stradale nel 2014
« il: 21 Settembre 2012, 14:02 »

http://www.motoblog.it/post/68197/honda-annuncia-larrivo-della-rc213v-stradale-nel-2014




Honda ha ufficialmente confermato l’intenzione mettere in produzione un versione stradale della RC213V per il 2014! Takanobu Ito, CEO del gigante giapponese, ha dato l’annuncio oggi a Tokyo nel corso di un discorso più ampio riguardante il futuro dell’azienda, anticipando che la RC213V ‘da strada’ sarà un modello estremamente costoso e prodotto in numero strettamente limitato - sulla falsariga quindi della Ducati Desmosedici RR - ma non andrà a sostituire la CBR1000RR Fireblade. I particolari sul progetto sono al momento piuttosto scarsi, e non è dato sapere se anche la moto in questione avrà 5 cilindri come la RC213V oppure 4, riproponendo lo schema della gloriosa RC30.

Le voci di una moto stradale sulla base del prototipo Honda della MotoGP sono sempre circolate sin dal 2003, quando il campionato del mondo ha abbandonato la cilindrata 500cc a due tempi in favore di moto da 1000 cc a quattro tempi, ed è noto che la casa dell’ala dorata era stata molto vicina a mettere in produzione un V5 da 1000cc già nel 2006, cosa che poi non è mai avvenuta per ragioni conosciute solo da Honda stessa. A quanto pare però il costruttore giapponese è ora pronto a fare il salto, e questa decisione potrebbe essere stata influenzata in parte dai nuovi regolamenti per la CRT, che nel 2013 cambierà il modo in cui sono fatti i motori della classe regina del Motomondiale.
 
“Fin dalla sua introduzione sul mercato nel 1987, la super-sportiva RC30 (VFR750R) è stata sempre amata da un gran numero di appassionati - ha spiegato Ito - ed è con l’obiettivo di creare una nuova entusiasmante storia come questa che gli ingegneri Honda hanno unito gli sforzi e hanno iniziato lo sviluppo di una nuova moto super sportiva che sfrutterà le tecnologie sviluppate nella MotoGP.” Altri esponenti della casa hanno poi confermato che il progetto è stato cullato dai vertici Honda per diverso tempo, ma che solo ora è arrivata la ferma intenzione di mettere sul mercato una moto derivata dalla MotoGP in modo da poter mostrare l’elevato livello ingegnerestico, la passione e l’entusiasmo per cui Honda è conosciuta in tutto il mondo.
Connesso
Mirco
Rimini
--------------------